Il Progetto: ITALIA SEGRETA

Posted on Jul 18, 2014 | 0 comments


Il Progetto: ITALIA SEGRETA

-Viaggio in Italia. Viaggio per l’Italia

A 30 anni dal viaggio di Luigi Ghirri, la penisola è allo stremo per le conseguenze di una crisi impietosa e piovuta dall’alto. Cos’è questa nostra Italia? Il mondo si sta abituando ad un’immagine decadente e drammatica del nostro paese e le sfere economico-politiche continuano a non rivolgere lo sguardo verso la realtà del paese, che per la sua formazione storica, geografica e umana potrebbe vivere rigogliosamente di un turismo pulito, intelligente, curioso e innamorato. La mia esperienza di vita fuori dai confini italiani ha fatto maturare pian piano uno spirito critico verso il belpaese e contemporaneamente una nostalgia arrabbiata per lo spreco di risorse e di possibilità. L’ultimo lavoro commissionato per la rivista ST.ART di Berlino è stato il LA che mancava. Mi hanno chiesto di parlare delle mie radici, delle mie origini, di quello che sento come legame forte e vero con la mia terra. Nelle bozze pre editoriali ho trovato la foto di un Colosseo. Lì è partita la riflessione che ha aperto la strada alla creazione di un lavoro ispirato alla storia e alla natura di un luogo simbolo del mio passato ma sorprendentemente calzante per le sorti dell’Italia: il lago del Turano. La terra natale della mia nonna paterna, è stato il simbolo dell’Italia sommersa, da cui spuntano, viste dal mondo, solo la cima della torre di Pisa, qualche arco del Colosseo, la mole di Torino. Nel rientro in patria stavolta durato 10 giorni l’illuminazione. Per incrementare il materiale sul lavoro Thurania sono tornato sulle sponde del lago del Turano e mi sono reso conto prima ancora di scattare le fotografie quale reazione avrebbero avuto i miei colleghi dello studio al mio ritorno nel vedere quei paesaggi. Così predetto, così è stato. Luoghi non famosi, non blasonati, non mete turistiche, erano solo alcune delle migliaia di meraviglie del nostro paese che hanno lasciato sbalorditi e incuriositi i miei colleghi teutonici e che sono tutti ancora lì da scoprire e portare alla luce.

(Valentino Griscioli) www.valentinogriscioli.com

Ciò che ora vogliamo fare è mostrare al mondo le meraviglie dell’Italia da nord a sud, viaggiando su un camper-studio sulle strade statali e provinciali, incontrando questa Italia, fotografandola e raccontandola con interviste, fotografie e filmati. Diffonderla in tutto il mondo tramite un blog giornaliero e creando durante il viaggio un Atlante Visuale d’Italia (digitale e cartaceo) da editare alla fine del viaggio. Quello che intendiamo creare è una scia di contatti, di persone, di possibile ripresa e un incentivo del turismo man mano che questa onda passerà per tutto lo stivale, un evento mediatico e un punto di riferimento per l’esplorazione del nostro paese visto dal resto del mondo.

 

CONTINUA….